Stress e metabolismo dei liquidi

    3602

    L’adrenalina dilata i pori attivando la sudorazione. È per questo motivo che nelle situazioni di stress intenso, c’è chi suda abbondantemente e chi invece è colpito dal fastidioso fenomeno delle mani umide.

    Quanto al cortisolo e all’aldosterone, limitano l’escrezione renale del sodio, aumentando quella del suo antagonista, il potassio. Questo meccanismo spiega il gonfiore di chi assume corticosteroidi (cortisonici).

    Sia che lo stress tenda a disidratare o a «gonfiare», è necessario bere molto (2 litri di liquidi al giorno, sotto forma di acqua e tisane), per compensare la perdita d’acqua per via transcutanea o per stimolare la funzione renale.

    - Publicité -