Quando i denti sono sensibili al caldo e al freddo…

3336

In caso di recessione gengivale o erosione dello smalto, i colletti vengono scoperti. In questa situazione gli stimoli esterni agiscono direttamente sulla superficie della dentina, eccitando i nervi contigui, nelle radici. La sensazione dolorosa che si avverte quando si mangia un gelato o un frutto acido, per esempio un limone, è ben nota: quando i colletti sono scoperti, la soglia del dolore per questo tipo di stimoli si abbassa notevolmente. Nel caso del freddo viene raggiunta molto rapidamente, poiché i denti sani tollerano una temperatura di 26,4° C.

Come si spiega questa ipersensibilità? La dentina è attraversata da microtubuli riempiti di liquido. In seguito a uno stimolo, il liquido comincia a muoversi, eccitando le vicine terminazioni nervose e scatenando il dolore.

Alcuni prodotti per la cura dei denti, in particolare quelli contenenti fluoruro di stagno o ioni potassio, sono in grado di attenuare questa ipersensibilità. È inoltre consigliato uno spazzolino da denti con setole morbide. In alcuni casi si potrà utilizzare per un certo periodo un collutorio. Da evitare l’uso troppo energico dello spazzolino, fermo restando che questo consiglio vale anche per i denti sani.

- Publicité -