La vitamina più famosa… a ragion veduta!

    1688

    Rinforzare il sistema immunitario Più di trent’anni fa, l’Americano Linus Pauling, fondatore della medicina ortomolecolare (nutriterapia), rendeva nota al grande pubblico l’azione immunostimolante della vitamina C. Successivamente la sua efficacia nel trattamento delle infezioni batteriche e virali è stata dimostrata da numerosi studi clinici.  

    Contrastare la fatica

     

    La vitamina C dà vitalità ed aumenta la resistenza allo sforzo, contribuendo, fra l’altro, alla sintesi di un aminoacido, la L-carnitina, che favorisce la trasformazione dei grassi in energia.  

    Controllare lo stress

     

    Gli integratori di vitamina C vengono talvolta accusati di provocare nervosismo e insonnia. In realtà questi effetti collaterali si manifestano molto raramente e unicamente in caso di assunzione serale. Nella maggior parte dei casi, intervenendo nella sintesi degli ormoni dello stress e di alcuni neuromediatori cerebrali, la vitamina C aiuta a sopportare meglio lo stress fisico e/o psichico. A lungo termine può anche incidere positivamente sul morale, esercitare un effetto ansiolitico e migliorare la qualità del sonno.  

    E inoltre…

     

    Limitandosi a citarne alcune proprietà supplementari, la vitamina C: 

    • disintossica l’organismo (favorendo l’eliminazione di metalli pesanti e altre sostanze nocive); 
    • contribuisce a prevenire l’invecchiamento prematuro e le malattie degenerative (artrosi, arteriosclerosi, cataratta ecc.); 
    • migliora l’assimilazione di calcio e ferro;
    • rinforza i vasi capillari e sanguigni;
    • accelera la cicatrizzazione delle ferite;
    • lotta contro le allergie.
    - Publicité -