Il raffreddore: Come «disarmare» ed eliminare i virus!

    Nei periodi freddi è più facile contrarre il raffreddore, poiché le difese immunitarie sono indebolite e i virus riescono ad insediarsi più facilmente nelle mucose nasali. L’infezione si propaga attraverso le goccioline: l’agente patogeno si diffonde attraverso la tosse, gli starnuti, soffiandosi il naso o stringendosi la mano, e colonizza le mucose di naso e faringe. I sintomi sono ben noti a tutti: naso gonfio e che cola, difficoltà di respirazione, pressione alle orecchie e, all’inizio, stanchezza e prostrazione. Il quadro sintomatico può essere completato da febbre, tosse, cefalea, mal di gola e dolori articolari.

    Combattendo i virus, si riduce la frequenza e l’intensità del raffreddore!

    La variabilità genetica dei virus impedisce il ricorso ad una vaccinazione con efficacia pluriennale. Per questo motivo la terapia si limita per lo più al riposo a letto e al trattamento farmacologico dei singoli sintomi. Intensi lavori di ricerca hanno portato allo sviluppo di una difesa antivirale aspecifica sotto forma di uno spray in micro-gel. Questo prodotto, grazie alla sua triplice azione, eradica i virus del raffreddore dalla cavità rinofaringea: i virus vengono incapsulati, inattivati ed eliminati ancor prima di poter aggredire le cellule della mucosa. Gli studi clinici evidenziano una diminuzione sensibile dei raffreddori e della loro gravità. Lo spray può essere utilizzato per la prevenzione o anche in caso di raffreddore conclamato.

    - Publicité -